Comunicati dell'Ufficio stampa

Convitti scolastici: rette ridotte sulla base della presenza

Nell'anno scolastico 2020-2021, fortemente toccato dalla pandemia, gli studenti ospiti dei convitti non pagheranno l'intera retta. La Giunta ha stabilito riduzioni sulla base della presenza.

Rette ridotte per gli studenti ospiti dei convitti causa assenze e didattica a distanza. (Foto: unsplash)

Nel corso dell'anno scolastico 2021-2021 la presenza di studentessestudenti nei convitti - fra assenze e periodi di didattica a distanza - è stata inferiore a quella normale. La Giunta provinciale, su proposta dell'assessore Philipp Achammer, ha deciso oggi (16 marzo) di ridurre le rette mensili o settimanali per tutti gli alunni e tutte le alunne delle scuole secondarie di primo e secondo grado, delle scuole professionali, nonché degli apprendisti che alloggiano in convitti privati e convitti provinciali gestiti da terzi in considerazione della ridotta presenza nelle strutture a causa dello stato di emergenza dovuto alla pandemia da Covid-19.

Riduzioni delle rette fino al 50%

Studentesse e studenti pagheranno il 15% in meno in caso di presenza nel convitto per più della metà dei giorni d'insegnamento previsti dal calendario scolastico. Coloro che abbiano potuto alloggiare nel convitto per meno della metà - ma comunque più di un quinto - dei giorni d'insegnamento previsti dal calendario scolastico avranno una riduzione del 30%. Per studentesse e studenti che hanno invece frequentato il convitto per meno del 20% dei giorni previsti dal calendario scolastico è prevista una riduzione del 50% della retta.

In Alto Adige 67 convitti per 5.500 studenti

"Con la delibera odierna introduciamo questa riduzione della retta nei convitti privati - spiega Achammer - con una seconda delibera introdurremo la medesima riduzione della retta anche per i nostri convitti provinciali nonché dei convitti delle scuole professionali. Ai convitti chiediamo di conteggiare le riduzioni e di comunicarle agli studenti già dall'inizio dell'anno scolastico". Complessivamente in Alto Adige sono presenti 67 convitti scolastici, nei quali alloggiano circa 5.500 ragazze e ragazzi. Ai convitti delle scuole professionali pubblici si aggiungono quelli gestiti da privati sostenuti dalla Ripartizione Diritto allo studio.

ASP/jw/sf

Galleria fotografica