Comunicati dell'Ufficio stampa

Cultura: prorogato per il 2021 il piano delle residenze artistiche

Via libera alla proroga nel 2021 del piano triennale delle residenze artistiche, scaduto lo scorso 31 dicembre. Vettorato: "Sviluppare sinergie e progetti di ricerca artistica".

L'assessore alla cultura italiana, Giuliano Vettorato (Foto: ASP)

Il 21 settembre 2017 la Conferenza permanente fra Stato, Regioni e Province autonome ha approvato un'intesa triennale relativa alle residenze artistiche per lo sviluppo di centri di residenza e di progetti dedicati ad artisti nei territori, con l'obiettivo di far nascere nuove iniziative regionali ottimizzando le risorse. La Giunta provinciale, su proposta dell’assessore competente Giuliano Vettorato, ha approvato la proroga per tutto il 2021 del piano triennale scaduto alla fine dello scorso anno.

Il piano regionale, attraverso la sinergia con la provincia di Trento, capofila del progetto, prevede il sostegno di iniziative di ricerca artistica di compagnie teatrali del territorio locale. La proroga, dunque, è un passaggio significativo dovuto all’emergenza Covid-19 e allo stop che la pandemia ha imposto anche al mondo dello spettacolo e il 2021 rappresenta, dunque, un anno ponte in attesa del prossimo bando previsto per il triennio 2022-2024.

"La collaborazione culturale con la provincia con Trento è strategica, sta portando ad ottimi riscontri – evidenzia l’assessore competente Giuliano Vettorato – e ci permette di partecipare ad un tavolo di coordinamento nazionale con il Ministero della cultura e le altre Regioni in tema di cultura e residenze artistiche. In questo modo si rafforza inoltre l’asse regionale e garantisce ai nostri operatore teatrali l’opportunità di lavorare e confrontarsi con altri soggetti. Abbiamo tanti progetti regionali attivi – conclude Vettorato – quello delle residenze artistiche rappresenta una grande opportunità di confronto e di cambiamento".

ASP/tl

Galleria fotografica