Comunicati dell'Ufficio stampa

Covid-19: indennità ai gestori dei servizi di trasporto scolastico

Via libera al piano di indennità in favore delle aziende che gestiscono i servizi di trasporto scolastico che hanno subito perdite economiche a causa della sospensione del servizio.

Via libera della Giunta alle indennità per i gestori dei servizi di trasporto scolastico (Foto: www.pixabay.com)

La Provincia di Bolzano affida ad aziende e organizzazioni l’incarico per i servizi di trasporto scolastico e di accompagnamento per gli alunni con disabilità.  A causa dell'emergenza Covid-19 e della sospensione delle lezioni in presenza, tali servizi sono stati sospesi o hanno subito forti limitazioni, creando danni economici agli operatori in servizio. Per mitigare le perdite delle aziende affidatarie dei servizi, la Giunta provinciale, su proposta dell'assessore provinciale Philipp Achammer, in accordo con l'assessore provinciale alla mobilità Daniel Alfreider, ha deciso oggi (24 febbraio) di concedere un indennizzo agli operatori di questi servizi di trasporto e di accompagnamento, al fine di coprire i costi fissi non coperti.

"A livello europeo – sottolinea l’assessore Philipp Achammer – viene concessa a tutti gli Stati membri la possibilità di garantire alle imprese, in particolare alle piccole medio-imprese che in questo periodo si trovano di fronte a un'improvvisa carenza di credito, la possibilità di accedere a finanziamenti che consentano di riprendersi dalla situazione dovuta alla carenza di liquidità". "Le nostre aziende partner hanno mostrato in questi mesi grande flessibilità - aggiunge l'assessore alla mobilità, Daniel Alfreider - reagendo in maniera rapida a tutte le modifiche di orario provocate dall'emergenza Covid-19 e affrontando delle perdite. Sin dall'inizio ci siamo posti l'obiettivo di sostenerle in questa fase così difficile"

Gli aiuti economici sono previsti solamente per i periodi in cui i servizi di trasporto sono stati parzialmente o completamente sospesi. Per l’anno 2020, tali compensazioni riguardano i periodi dal 1° marzo al 30 giugno e dal 1° novembre al 31 dicembre. Gli aiuti vengono concessi alle ditte appaltatrici della Provincia che hanno registrato perdite operative di almeno il 30% per questi periodi, causati dalla totale o parziale perdita dei servizi previsti.  Queste aziende possono inoltrare richiesta di indennizzo tra il 5 e il 15 marzo 2021, e tale compensazione può coprire fino al 70 per cento dei costi, o fino al 90 per cento nel caso delle piccole imprese. "Auspichiamo di poter erogare tutti i contributi economici entro la fine del mese di marzo", sottolinea Rolanda Tschugguel, direttrice della Ripartizione Diritto allo studio.

ASP/jw/tl

Galleria fotografica