Comunicati dell'Ufficio stampa

Scienze della formazione, ok al bando per i tutor coordinatori

Via libera della Giunta provinciale ai criteri per la selezione dei tutor coordinatori per i tirocinanti della facoltà di Scienze dell'educazione. Previsti almeno 5 anni di servizio.

Durante la loro formazione pratica presso la Facoltà di Scienze dell'educazione della Libera Università di Bolzano, i futuri insegnanti di scuola primaria e di infanzia sono accompagnati dai tutor coordinatori del tirocinio. Lo prevede la normativa statale. La Provincia di Bolzano può decidere autonomamente quali requisiti devono soddisfare questi coordinatori, come vengono utilizzati e selezionati. In quest'ottica, ieri (26 gennaio), su proposta del presidente Arno Kompatscher, la Giunta ha approvato la procedura per la selezione dei coordinatori dei tirocini e il relativo bando della Libera Università di Bolzano per il periodo 2021/22 al 2025/26. La proposta è stata elaborata dalle tre intendenze e insieme alla Facoltà di Scienze della Formazione. Quest'ultima pubblicizzerà il bando ed effettuerà il processo di selezione.

In conformità con i requisiti previsti dalla Giunta, possono rivestire il ruolo di coordinatore maestre d'asilo e insegnanti di scuola primaria con contratto a tempo indeterminato e almeno cinque anni di servizio nonché maestre d'asilo e insegnanti di scuola primaria con contratti a tempo determinato e un’anzianità di servizio  di almeno dieci anni (di cui almeno 2 negli ultimi 10 anni). La durata dell’incarico è di cinque anni, ma su proposta del Consiglio di facoltà, può essere prorogata di altri 5 anni. I candidati devono  inoltre fornire la prova del loro coinvolgimento nello sviluppo della scuola o dell'asilo.

Dopo l'approvazione del processo di selezione da parte della Giunta, la Libera Università di Bolzano pubblicizzerà il processo di selezione e istituirà il comitato di valutazione. Le graduatorie verranno stilate al termine del processo di selezione. Si terranno in considerazione tutti i candidati che hanno conseguito un punteggio di almeno 42 sessantesimi nel colloquio di valutazione.

ASP/jw/fgo