Comunicati stampa

Kompatscher: "La nuova legge modernizza l’Amministrazione provinciale"

Una nuova struttura dirigenziale per l’Amministrazione provinciale, il presidente Kompatscher plaude all’approvazione della legge: “Rinforzata l'amministrazione e anche la nostra Autonomia"

Il presidente della Giunta Provinciale e assessore al Personale Arno Kompatscher definisce l’approvazione da parte del Consiglio provinciale della cosiddetta legge sui dirigenti della Provincia “un passo importante verso l’adozione di una moderna e competitiva struttura dirigenziale per l’Amministrazione provinciale e per le sue società”. Il 24 maggio la Giunta provinciale aveva approvato la legge “Disciplina della dirigenza del sistema pubblico provinciale e ordinamento dell’Amministrazione provinciale” (qui il comunicato stampa). Oggi (venerdì 1. Luglio) è arrivato anche l’ok da parte del Consiglio provinciale.

Il presidente della Provincia Kompatscher ne è convinto: “Abbiamo rinforzato l'amministrazione e anche la nostra Autonomia”. Il provvedimento legislativo garantisce anche più chiarezza, qualità, stabilità, sicurezza e soprattutto più certezza del diritto alla struttura dirigenziale. “Abbiamo sfruttato l’opportunità per adattare il sistema precedente, che risale al 1992, alle esigenze molto cambiate di un'amministrazione moderna, ma allo stesso tempo, grazie alla nostra Autonomia, abbiamo preservato l’unicità dell'Amministrazione provinciale dell'Alto Adige”, spiega il presidente della Giunta provinciale. In Alto Adige – a differenza di quello che succede nel resto d’Italia – anche i direttori d’Ufficio, e non solo quelli delle Ripartizioni e dei Dipartimenti, sono dirigenti.

Di conseguenza, in futuro ci saranno due livelli dirigenziali nell'Amministrazione provinciale: uno nel quale accanto al direttore generale ed al segretario generale sono compresi i direttori dei Dipartimenti e delle Ripartizioni e un secondo che comprende i direttori degli Uffici. Anche la gestione del piano del personale da parte di una commissione indipendente, l'inserimento nell'elenco dei dirigenti e la supplenza dei direttori degli uffici saranno regolamentati in un modo nuovo. 

La nuova legge sui dirigenti vale per l’intera Amministrazione provinciale, inclusi i settori sanitario e scolastico. “Noi lavoriamo a livello regionale affinché il sistema provinciale venga adottato il più velocemente possibile anche nelle amministrazioni comunali”, afferma ancora Kompatscher. Inoltre, l'approvazione da parte del Consiglio provinciale spiana la strada alle trattative per la contrattazione collettiva con i sindacati: i mezzi finanziari a tal fine sono già stati messi a disposizione nel bilancio provinciale dal Consiglio provinciale altoatesino.


Vai alla versione originale del comunicato per visualizzare eventuali immagini, documenti o video correlati

ASP/gst/mdg