Comunicati dell'Ufficio stampa

Rimborso tasse universitarie: da ora domande online

Il rimborso delle tasse universitarie è una delle misure della Provincia per sostenere il diritto allo studio. A partire da ora, le domande si possono fare solo online.

Il rimborso delle spese uiversitarie avviene solo tramite richieste online (Foto ASP/Unsplash)

Nell’ambito delle misure di promozione del diritto allo studio e sulla base della legge sul diritto allo studio universitario del 2004, la Provincia rimborsa le tasse universitarie. La richiesta di rimborso può essere avanzata da studenti che sulla base della propria situazione patrimoniale e reddituale risultano nella graduatoria degli aventi diritto a una borsa di studio ordinaria della Provincia. Dall’anno accademico 2018/2019, ciò è consentito non solo a studenti presso università italiane o dell’area tedesca, ma anche presso atenei in Paesi che hanno sottoscritto la Convenzione di Lisbona (attualmente 57 Stati, tra cui anche gli USA). Anche studenti altoatesini e altoatesine di scuole d’istruzione superiore possono fare domanda di rimborso.

Su iniziativa dell’assessore Philipp Achammer, la Giunta provinciale ha modificato oggi (31 marzo) le linee guida per l’assegnazione di contributi per il rimborso parziale delle tasse universitarie. Da ora, tutte le domande possono essere presentate solo tramite il servizio online dell’amministrazione provinciale tramite l’identità digitale SPID, la carta servizi attivata o un account eGov certificato. Le domande vanno inoltrate a partire dalla fine dell’anno accademico, dopo il pagamento dell’ultima rata, e fino al 31 luglio. Il rimborso copre fino all’80% della spesa, per un importo massimo di 3.000 euro. Non vengono considerate domande per importi inferiori ai 300 euro.

Informazioni e lista degli Stati attualizzata a questo link

ASP/jw/mc

Galleria fotografica