Comunicati dell'Ufficio stampa

Borse di studio per merito 2019/20: domande online da metà aprile

Anche per l'anno accademico 2019/2020 borse di studio della Provincia per merito per studentesse e studenti universitari del valore di 1.160 euro l'una. Domanda con SPID o Carta Servizi attivata.

Da metà aprile sono aperte le domande per borse di studio per merito destinate a studenti universitari. (Foto: You X Ventures/Unsplash)

Anche per questo anno accademico 2019/20, studentesse e studenti universitari in Italia e all'estero con voti eccellenti possono fare domanda per una borsa di studio per merito della Provincia autonoma di Bolzano: il via libera è arrivato ieri (17 marzo) dalla Giunta provinciale, su iniziativa dell'assessore Philipp Achammer. Le borse da assegnare ammontano ciascuna a 1.160 euro e vengono corrisposte indipendentemente dal reddito, esclusivamente sulla base delle prestazioni scolastiche relative al periodo dal 1. novembre 2018 al 31 ottobre 2019.

A disposizione ci sono 265 borse di studio, per un importo complessivo di 307.400 euro. Si tratta – come previsto dalla legge – del 3% dei mezzi previsti per l'aiuto allo studio ordinario in quest'ambito. Lo scorso anno, 135 borse sono state assegnate a studenti e studentesse in Italia, e 132 a richiedenti iscritti all'estero.

Domande da metà aprile a metà maggio

Le domande possono essere presentate online da metà aprile fino al 14 maggio. Richiedenti di nazionalità italiana o con residenza in Italia possono attivarsi tramite l'identità digitale SPID: il relativo account si ottiene tramite gli "Identity providers". Studenti e studentesse hanno inoltre la possibilità di presentare la domanda tramite la Carta Servizi (Tessera sanitaria) attivata, con l'ausilio di un lettore (info: 800 816836, dall'estero +39 081 19737205, web: https://my.civis.bz.it/public/it/carta-servizi.htm).

Chi invece, al momento della domanda, non ha la cittadinanza italiana, non è residente in Italia e non dispone di una Carta servizi (Tessera sanitaria), può inoltrare la sua domanda tramite un eGov-Account certificato: l'account è creato dall'Ufficio per il diritto allo studio universitario dietro presentazione del codice fiscale ufficiale emesso dall'Agenzia delle Entrate. È possibile utilizzare eGov-Accounts già certificati.

ASP/jw/mc

Galleria fotografica