News

Via libera al Documento di economia e finanza 2021-23

Oggi (30 giugno) la Giunta ha approvato il Documento di economia e Finanza per il triennio 2021-23.

Via libera della Giunta al Documento di Economia e e Finanza 2021-23.

Come la Provincia utilizzerà i mezzi finanziari e le risorse disponibili nei prossimi tre anni per raggiungere gli obiettivi strategici definiti è indicato nel Documento di economia e finanza della Provincia. Questo Documento viene preparato annualmente dal Dipartimento Finanze in conformità con le norme di bilancio dello Stato e in collaborazione con l'intera struttura provinciale. Il testo viene presentato al Consiglio provinciale entro la fine di giugno.

"Anche quest'anno, in un momento di incertezza dovuto all'emergenza Covid 19, presentiamo un documento economico e finanziario per pianificare l'uso delle risorse nel prossimo triennio" sottolinea il presidente Arno Kompatscher, che in qualità di assessore alle finanze ha presentato oggi (30 giugno) il Documento all'esecutivo provinciale.

"Siamo consapevoli del fatto che le incertezze esistenti pongono l'Alto Adige di fronte a grandi e nuove sfide. Con questo documento di pianificazione, tuttavia, vogliamo definire consapevolmente un quadro d'azione per l'Alto Adige, in cui la ripartenza dopo la pandemia possa proseguire e consolidarsi. Il documento tiene conto del contesto internazionale, europeo e nazionale. Per l'Alto Adige ci aspettiamo un calo del PIL del 7,3% nel 2020 e una ripresa del 5% nel 2021" spiega Kompatscher.

Il Documento, di oltre 400 pagine, inizia con la descrizione del contesto economico e finanziario, degli indicatori demografici e socio-economici e del quadro istituzionale, che comprende il personale, gli organismi partecipati dalla Provincia e gli impegni finanziari del patto di garanzia.

Il Documento elenca poi gli obiettivi strategici nei diversi settori dell'amministrazione. Questi si basano sul programma di coalizione per formare l'esecutivo provinciale e sul performance-plan elaborato dall'amministrazione. Infine, il Documento elenca anche gli appalti pubblici in corso. Vi sono elencati i progetti edilizi della Provincia già progettati e che possono essere inseriti nel piano triennale delle opere pubbliche, così come quelli la cui progettazione deve avvenire nel prossimo triennio. Il Consiglio dei Comuni ha già approvato il documento di pianificazione.

Con il disegno di legge provinciale "Rendiconto generale consolidato della Provincia per l'esercizio finanziario 2019" il governo provinciale ha poi approvato oggi anche il documento che chiude tecnicamente l'esercizio 2019 in termini finanziari. Il disegno di legge, che sarà ora trasmesso al Consiglio provinciale per la discussione, mostra entrate totali pari a 8 miliardi di euro, uscite complessive per 7,5 miliardi di euro e un fondo di cassa di 460.000 euro. "Questo rendiconto finale rappresenta una solida politica finanziaria come riflesso di un'economia sana" è convinto il presidente Kompatscher, che sottolinea: "Vogliamo continuare su questa strada di pianificazione e gestione finanziaria sostenibile, anche alla luce delle nuove sfide poste dalla crisi del nuovo coronavirus".

jw/sf

Galleria fotografica