News

Jugendring, Kompatscher incontra il nuovo direttivo

Politiche giovanili, volontariato, partecipazione: questi i temi affrontati dal presidente Kompatscher con i nuovi vertici del Südtiroler Jugendring.

Il presidente Kompatscher con la delegazione del Südtiroler Jugendring (Foto: ASP/Michele Bolognini)

Creato nel 1977, il Südtiroler Jugendring è una sorta di organizzazione ombrello del mondo giovanile, e raccoglie 14 associazioni con 50.000 soci e cira 6.000 ragazzi che si impegnano nel volontariato. Il nuovo direttivo del SJR, guidato dalla presidente Tanja Rainer e dal suo vice Michael Kaun, ha incontrato questa mattina (3 gennaio), a Palazzo Widmann, Arno Kompatscher. Il presidente della Provincia ha sottolineato "l'importanza di confrontarsi con i ragazzi non solo per conoscere più a fondo i loro desideri e le loro aspettative, ma anche per portare il loro punto di vista all'interno del processo decisionale che è chiamato a svolgere la politica".

Fra i temi affrontati durante l'incontro, quello di un maggior riconoscimento del volontariato giovanile anche tramite la possibilità, ad esempio, di prevedere sconti per i musei o per l'utilizzo dei mezzi del trasporto pubblico in occasioni di viaggi legati alle attività delle singole associazione. Oltre ad appoggiare la proposta di concedere il voto ai 16enni nelle consultazioni comunali, i rappresentanti dello Jugendring hanno anche avanzato l'idea di avviare un processo partecipativo per arrivare ad una vera e propria strategia sui giovani in Alto Adige. Il presidente Kompatscher ha assicurato ai vertici del SJR che le loro idee verranno approfondite e valutate con attenzione da parte della Giunta provinciale.

jw/mb

Galleria fotografica