News

Nightliner: assegnato il servizio per il 2020

Confermato anche per il 2020 il servizio di Nightliner a disposizione dei giovani dell'Alto Adige. L'assessore Alfreider ha affidato con decreto il servizio per il nuovo anno, suddiviso in due lotti.

Le linee del Nightliner al servizo dei giovani sono circa 40 (foto Unsplash)

Nel 2019 il servizio di trasporto notturno Nightliner ha riscosso un enorme successo fra giovani e giovanissimi grazie alla possibilità di viaggiare durante la notte con il mezzo pubblico. "Vogliamo garantire notti sicure ai ragazzi, offrendo loro una valida alternativa all'auto grazie a mezzi pubblici attrattivi" sottolinea l'assessore provinciale alla mobilità Daniel Alfreider, competente in materia di orari, tratte, tariffe e finanziamento dei Nightliner. A partire dal 15 dicembre è entrato in servizio anche il nuovo treno notturno da Bolzano a Fortezza. "Con questo servizio rispondiamo a una richiesta di lunga data dei giovani fra Bolzano e Bressanone" spiega Alfreider.

Servizi concordati con le organizzazioni giovanili anche nel 2020

L'offerta complessiva dei Nightliner è stata plasmata in accordo con le organizzazioni giovanili dei Comuni e delle Comunità comprensoriali, ricorda Alfreider, che tiene a ringraziare tutti coloro che hanno collaborato all'istituzione del servizio, e fra questi specialmente i giovani. "Anche nel 2020 il Nightliner con le sue circa 40 linee raccoglierà i giovani nei loro luoghi di ritrovo e li riporterà poi a casa in modo rapido e sicuro" spiega Alfreider. Il decreto ha ora assegnato il servizio alle cordate che hanno vinto il concorso per l’erogazione del servizio nel 2020. I servizi sono stati suddivisi in due lotti. L’assegnazione per il lotto "Oltradige/Bassa Atesina", "Burgraviato" e "Val Venosta" è stato aggiudicato al Raggruppamento Temporaneo d'Impresa (RTI) composto da SAD Trasporto Locale Spa, Punktgenau di Haller Stefan, Pircher Helmuth, Ganterer Roland, Augscheller Florian e Dibiasibus Sas di Dibiasi Elmar & Co per la somma di 309.435,61 euro. Per il lotto "Valle Isarco", "Val Pusteria" e "Sciliar" il servizio è stato assegnato al RTI costituito da alcuni soci di LiBUS – Consorzio dei concessionari di linea della Provincia autonoma di Bolzano, e alcuni soci di CAA – Consorzio Alto Adige autonoleggiatori. Il contratto prevede che ricevano dalla Provincia 437.668,33 euro.

san/sf

Galleria fotografica