News

Centro scolastico di La Villa, sopralluogo di Bessone ed Alfreider

Nei giorni scorsi gli assessori Bessone ed Alfreider hanno effettuato un sopralluogo al Centro scolastico di La Villa per verificare lo stato di avanzamento dell’opera.

Bessone, Alfreider e il sindaco Frenademetz assieme ai tecnici durante l'incontro (Foto: ASP/Anna Pitarelli)

L’avanzamento dei lavori per la riorganizzazione del Centro scolastico di La Villa è stato il tema centrale di un recente sopralluogo degli assessori per l’edilizia ed il patrimonio, Massimo Bessone, e per la scuola e cultura ladina, Daniel Alfreider, insieme alla direttrice delle scuole ladine, Edith Ploner, al direttore di Dipartimento, Paolo Montagner, al direttore dell’Ufficio edilizia Est, Andrea Sega, ed al sindaco di Badia Iaco Frenademetz.

Nello scorso mese di settembre la Giunta aveva inserito nel programma triennale 2019/2021 anche il finanziamento di 10 milioni da parte della Provincia per la riorganizzazione del Centro scolastico di La Villa che comprende l’ampliamento della scuola superiore e media, la creazione della scuola di musica e la realizzazione di spazi comuni. È anche previso il risanamento energetico di alcune parti costruttive della scuola Superiore.

Un investimento importante per la comunità locale
Nel corso del sopralluogo l’assessore Massimo Bessone ha dichiarato “ho portato avanti con impegno il finanziamento per il progetto del polo scolastico di La Villa perché la Val Badia non solo ha bisogno di scuole moderne, funzionali e sicure, ma anche di mantenere vivi i valori, le tradizioni e soprattutto la cultura ladina. Ogni soldo speso per la comunità ladina è un buon investimento”.

L’assessore alla scuola e cultura ladina Daniel Alfreider ha quindi dichiarato “il nuovo centro scolastico di La Villa sarà un importante luogo d’ incontro per gli studenti delle scuole medie, superiori e della scuola di musica che è sempre stata una componente importante per lo sviluppo di tutta la comunità ladina.
La nuova struttura scolastica non sarà solo una garanzia per i nostri giovani e per i posti di lavoro sul posto, ma offrirà spazi moderni di condivisione, dove anche fattori come l’alimentazione sana, lo sport ed un’acustica moderna garantiranno ottime prospettive di sviluppo. Per questo ottimo lavoro vorrei ringraziare il presidente Arno Kompatscher che è competente per le finanze, l’assessore Massimo Bessone per l’edilizia e i Comuni interessati che contribuiscono a realizzare questo progetto che aumenta l’attrattività e la qualità di vita di tutta la Val Badia”. 

Il Centro ospita varie strutture formative della comunità

L’investimento complessivo attualmente ammonta a 15,8 milioni di euro. La Provincia finanzia il progetto con circa 10 milioni. La provincia ed il Comune stanno elaborando una convenzione per definire le diverse competenze nella gestione delle fasi progettuali e dei lavori.

Attualmente svolgono le loro attività didattiche nel centro scolastico la scuola media “Tita Alton”, l’Istituto tecnico-commerciale, il Liceo linguistico e la scuola di musica della Val Badia.

 

 

fg

Galleria fotografica