News

Assistenza all'infanzia e pari opportunità, Deeg con la commissione

L’assessora Waltraud Deeg ha preso parte alla seduta della Commissione per le pari opportunità. Decisa una più stretta collaborazione nell'ambito dell'assistenza all'infanzia.

La Commissione per le pari opportunità e l'assessora Waltraud Deeg (Foto: LPA/Ulrike Sanin)

L’assistenza all'infanzia in Alto Adige è stato uno dei principali temi al centro del recente incontro dell’assessora provinciale alla famiglia ed alle politiche sociali, Waltraud Deeg, con la Commissione pari opportunità. L’assessora ha posto l’accento sul costante aumento dei dati relativi a questo settore, sia per quanto riguarda l’offerta assistenziale che le ore richieste e i bambini assistiti. “Sulla base di queste considerazioni negli ultimi anni ci siamo impegnati per realizzare una crescita quantitativa in questo settore ed ora vogliamo dedicare la nostra attenzione al miglioramento qualitativo dell’offerta", ha affermato. In quest’ambito rientra anche il miglioramento della retribuzione del personale, che rappresenta una delle novità contenute nella bozza del contratto in fase di discussione.

"Tra gli obiettivi prioritari della politica provinciale a favore della famiglia vi è la conciliazione tra lavoro e famiglia, ambito nel quale devono essere realizzate ulteriori misure. A questo scopo non è sufficiente il consenso politico, è necessario anche uno sviluppo della società nel suo complesso verso un maggiore riconoscimento dell’importanza della famiglia", ha sottolineato la Deeg. La presidente della Commissione pari opportunità, Ulrike Oberhammer ha quindi posto l’accento sul ruolo che possono svolgere a tale proposito i datori di lavoro: "In un momento caratterizzato dalla carenza di forza lavoro qualificata - ha detto - è necessario mettere in campo nuove offerte anche per facilitare il rientro nel mondo del lavoro e per garantire l’indipendenza economica delle donne".

ck/fg

Galleria fotografica