News

Nuovo Software applicativo per il calcolo dei punti di svantaggio

La Ripartizione provinciale agricoltura ha messo in servizio un nuovo software applicativo per il calcolo dei punti di svantaggio delle aziende agricole. Non cambia invece la regolamentazione per il calcolo dei punti.

L’applicativo utilizzato negli anni passati è stato sostituito in quanto il calcolo era dispendioso in termini di tempo ed i punti di svantaggio non erano calcolabili correttamente per terreni situati nelle province di Trento e Belluno richiedendo così un ricalcolo manuale.

Il nuovo software permette nel caso di una variazione del fascicolo LAFIS di vedere nel sistema LAFIS i nuovi punti di svantaggio dell’azienda agricola già dal giorno seguente.

La somma dei punti di svantaggio è notoriamente composta dai criteri “altitudine”, “pendenza”, ”appezzamenti”, “accesso” e “distanza tra il fabbricato aziendale principale ed il centro più vicino”.

Le 200 località a cui si faceva riferimento per il calcolo del punteggio per il criterio “distanza tra il fabbricato aziendale principale ed il centro più vicino” sono state controllate ed aggiornate. (Come centro vengono prese in considerazione le località con le caratteristiche definite dall’ASTAT, che prevede che i centri, per essere definiti tali, devono avere una scuola elementare, media o superiore, una scuola materna ed un negozio di alimentari):

  • 13 località sono state cancellate in quanto non rispettano più i presupposti di cui sopra (Covelano, Vezzano, Santa Gertrude (Ultimo), Saltusio, Valtina, Riobianco (Sarentino), Pianizza di Sopra, Brennero, Elvas, Lappago, Teodone, Marebbe, San Martino/Casies;
  • 6 località sono state aggiunte in quanto rispettano i presupposti di cui sopra (Tarres, Mules, Mezzaselva, Aica, Pineta, Monte San Pietro).

Per le aziende che si trovano nei pressi di queste località possono modificarsi i punti di svantaggio per il criterio “distanza tra il fabbricato aziendale principale ed il centro più vicino” che a sua volta ha una conseguenza per la somma del punteggio per lo svantaggio.

I punti di svantaggio nell’agricoltura di montagna vengono calcolati per aziende con almeno 1 ettaro di superficie di verde agricolo (foraggiere avvicendate, prato, prato a sfalcio biennale e prato area speciale). Nell’anagrafe provinciale delle imprese agricole sono iscritte attualmente 11.600 aziende che risultano avere una superficie di verde agricolo di almeno 1 ettaro.

Per conoscere i punti di svantaggio di un’azienda e ricevere ulteriori informazioni a riguardo ci si può rivolgere alle stazioni forestali competenti, gli uffici distrettuali della Ripartizione agricoltura o all’Ufficio sistemi informativi agricoli (SIAF).

La messa in servizio del nuovo applicativo per il calcolo dei punti di svantaggio è parte di un programma pluriennale che mira alla progressiva sostituzione delle singole componenti del Sistema informativo agricolo forestale (SIAF) con una software moderna e al passo con i tempi. All’attuazione di questo programma collaborano la Ripartizione provinciale agricoltura e foreste, l’Organismo pagatore della Provincia, la Ripartizione informatica, Informatica Alto Adige spa ed aziende esterne operanti nel settore IT.

P. Maier